Questo sito utilizza i cookie

Usando questo sito si accetta l'utilizzo dei cookie anche di terze parti. Per maggiori informazioni vi invitiamo a leggere l'informativa cliccando su "Maggiori Informazioni".
Cliccando sul pulsante "Accetto" date il consenso all'utilizzo dei cookie.

+ - reset
piazzaduomo1.jpg

Gino Lubich partigiano e giornalista

Gino Lubich partigiano e giornalista

 

TRENTO. Il 25 Aprile di quest’anno sarà dedicato dall’Associazione Nazionale Partigiana D'Italia - Anpi trentina al partigiano Gino Lubich, fratello di Chiara, fondatrice del movimento dei Focolari.
Ieri dell’attualità, oggi più che mai, dell’anniversario della Liberazione, cade il 72°, ne ha parlato il presidente dell’Anpi Sandro Schmid, annunciando una serie di manifestazioni con le scuole e con la cittadinanza ma anche raccontando la particolare figura di Gino Lubich:
- martedì 25 aprile ore 11:00, Sala di rappresentanza di Palazzo Geremia: "Gino Lubich e la Liberazione", cerimonia di commemorazione;
- mercoledì 26 aprile ore 10:30, Liceo da Vinci: "La lezione di Gino Lubich", incontro con gli studenti;
- mercoledì 26 aprile ore 17:00, Sala Falconetto di Palazzo Geremia: "Gino Lubich partigiano e giornalista", presentazione del libro.
 
E proprio sulla personalità del partigiano è recentemente uscito un libro per i tipi de Il Margine che contribuisce a tratteggiarne la figura. Si intitola “Gino Lubich, partigiano e giornalista”, scritto da Giacomo Massarotto e Piero Lazzarin: «Nato negli ultimi mesi della Trento austro-ungarica da una famiglia di origine slovena, studente di medicina a Padova, partigiano comunista, Gino Lubich viene arrestato e torturato nel famigerato carcere di Bolzano, da cui riesce fortunosamente a fuggire. Nei difficili anni del dopoguerra sperimenta la sua vocazione giornalistica nell’opera di ricostruzione civile e morale del Paese, mettendo a servizio dei lettori la sua penna forbita e la sua acutezza di pensiero dapprima alla redazione milanese dell’«Unità», poi – dopo il distacco dal partito comunista – a Roma e a Padova. Testimone e interprete sempre libero e originale di tanti eventi decisivi della storia d’Italia del Novecento, amico fraterno di Ermanno Olmi e di Igino Giordani, oltre
che legatissimo alla sorella Chiara , fondatrice del movimento dei Focolari, Gino Lubich è divenuto per molti un maestro di impegno per la libertà, la democrazia e la dignità di ogni persona».
Insomma un più che degno testimone per una data di grande importanza: bella la scelta dell’Anpi.
 
Associazione Nazionale Partigiani D'Italia
 
fonte Trentino Corriere Alpi


In agenda

Nessun evento

Chiara Lubich

Nasce a Trento il 22 gennaio 1920, seconda di quattro figli.
La madre è fervente cattolica, il padre socialista.
Nell’imperversare della seconda guerra mondiale, sul crollo di ogni cosa, comprende che solo Dio resta: Dio che è Amore. La sua vita si trasforma. Lo sceglie come unico Ideale. 

leggi tutto...

Centro Chiara Lubich 
Movimento dei Focolari

 

"Opportunity! Dal limite il di più"
In un documentario, volti e parole di persone normali e straordinarie al tempo stesso, rese dalla vita,
o dalla professione, "esperte nel limite".

Opportunity

La forza scandalosa dell' "anello debole", che si scopre prezioso per la catena tutta, emerge da questo collage di testimonianze dirette come annuncio di speranza e di gioia per la vita di ciascuno.
Regia di Donato Chiampi

 

FILM I colori del silenzio.
Servizio TG RTTR andato in onda lunedì 13 gennaio
sul film "I colori del silenzio" del regista trentino Piero Acler

I colori del silenzio

 
 

La matita rossa

In un video, bello e delicato,
le ex alunne di Chiara Lubich,
ricordano la loro maestra Silvia
(Chiara) Lubich a Castello in
Val di Sole.

 

 

 

Sguardo sulla città

11 - Al Colleggetto dei Cappuccini

Lo si raggiungeva da Via dei Cappuccini.
Il 7 dicembre 1943, d'accordo con il suo confessore, si dona a Dio per sempre. Viene posta così la prima pietra del futuro Movimento dei Focolari.

Leggi tutto...

18 - Rifugio

A 100 metri dalla "Casetta" c'era "la buca", il rifugio. Chiara e le sue compagne vi accorrono anche 11 volte al giorno al suono della sirena. Portano con loro solo il Vangelo: parole da vivere con quanti hanno intorno.

Leggi tutto...

Centro Mariapoli

Città Nuova

Centro Culturale Trentuno

Newsletter

Informativa privacy
Joomla : www.trentoardente.it

Il Dado dell'Amore

Biblioteca

a cura di Doriana Zamboni
I fioretti di CHIARA e dei Focolari.
San Paolo, 2002

 

Chiara Lubich
Cercate la pienezza della gioia
Città Nuova Editrice, 2012

 

 Tanino Minuta

La sapienza del cuore

 Città Nuova 
 Editrice, 2013

 

 

Città Nuova

Rivista quindicinale di opinione

 

Franco De Battaglia
A Trento con Chiara Lubich. Le parole dei luoghi.
Il Margine, 2011

 

 Dal Bello Mario

La congiura di Hitler

 Città Nuova 
 Editrice, 2013

 

Mauro Camozzi, Gerta Vanderbroek
Il dado dell'amore
Città Nuova Editrice 2003

 

Lucia Abignente
Memoria e presente
Città Nuova, 2010

 

 Tanino Minuta

Abbiamo creduto all'amore

 Città Nuova 
 Editrice, 2013