Questo sito utilizza i cookie

Usando questo sito si accetta l'utilizzo dei cookie anche di terze parti. Per maggiori informazioni vi invitiamo a leggere l'informativa cliccando su "Maggiori Informazioni".
Cliccando sul pulsante "Accetto" date il consenso all'utilizzo dei cookie.

+ - reset
int_rete.jpg

“Qui c’è il dito di Dio” Chiara Lubich e Carlo De Ferrari: il discernimento di un carisma

Sarà presentato venerdì 9 giugno presso l’aula grande della Fondazione Bruno Kessler in via Santa Croce 77 a Trento, con inizio alle 16.30, il volume di Lucia Abignente “Qui c’è il dito di Dio - Chiara Lubich e Carlo De Ferrari: il discernimento di un carisma” (Città Nuova Editrice). 
L’evento, proposto a Trento dalla Società di Studi Trentini di Scienze Storiche, prevede alle 16.30 il saluto di Marcello Bonazza della Società di Studi Trentini di Scienze Storiche. Seguirà il dibattito, presieduto da Emanuele Curzel dell’Università degli Studi di Trento, a cui interverranno: Paolo Marangon (Università degli Studi di Trento),  Ilaria Pedrini (Centro Studi Judicaria), Severino Vareschi (Studio Teologico Accademico di Trento), Maurizio Gentilini (Consiglio Nazionale delle Ricerche). La lettura di testi alcuni testi sarà proposta da Maria Bertolini e Augusto Faggioli. La conclusione è prevista per le 19.
Quale il segreto della straordinaria fecondità della testimonianza e del messaggio di Chiara Lubich, che ha dato vita in pochi decenni ad un’opera così vasta e universale come il Movimento dei Focolari? Come ha potuto farsi strada, poco più che ventenne, nella Chiesa pre-conciliare italiana, e resistere con una proposta di vita evangelica che destava sospetto in molti poiché coinvolgeva persone di tutti gli stati di vita, laici e religiosi, donne e uomini? Il segreto risiede in quello che Chiara, riferendosi al grido di Gesù e riportato da Matteo e Marco, chiama “Gesù crocifisso e abbandonato”. Uno dei primi a comprendere lo spessore e le potenzialità di questa intuizione e del progetto di vita che ne conseguiva fu l’arcivescovo di Trento Carlo De Ferrari, che approvò da subito la proposta di dar vita al focolare, la prima comunità, voluto da di Chiara Lubich.
Oggi, il libro sul rapporto tra monsignor Carlo de Ferrari e Chiara Lubich ricostruisce il discernimento del carisma, dove Chiara dimostrò tutto il suo amore a Gesù crocifisso ed abbandonato e l’Arcivescovo dimostrò intuizione, capacità di governo, prudenza e lungimiranza.
 

 



In agenda

Nessun evento

Chiara Lubich

Nasce a Trento il 22 gennaio 1920, seconda di quattro figli.
La madre è fervente cattolica, il padre socialista.
Nell’imperversare della seconda guerra mondiale, sul crollo di ogni cosa, comprende che solo Dio resta: Dio che è Amore. La sua vita si trasforma. Lo sceglie come unico Ideale. 

leggi tutto...

Centro Chiara Lubich 
Movimento dei Focolari

 

"Opportunity! Dal limite il di più"
In un documentario, volti e parole di persone normali e straordinarie al tempo stesso, rese dalla vita,
o dalla professione, "esperte nel limite".

Opportunity

La forza scandalosa dell' "anello debole", che si scopre prezioso per la catena tutta, emerge da questo collage di testimonianze dirette come annuncio di speranza e di gioia per la vita di ciascuno.
Regia di Donato Chiampi

 

FILM I colori del silenzio.
Servizio TG RTTR andato in onda lunedì 13 gennaio
sul film "I colori del silenzio" del regista trentino Piero Acler

I colori del silenzio

 
 

La matita rossa

In un video, bello e delicato,
le ex alunne di Chiara Lubich,
ricordano la loro maestra Silvia
(Chiara) Lubich a Castello in
Val di Sole.

 

 

 

Sguardo sulla città

21 - Chiesa Cappuccini


Nella sacrestia della chiesa distrutta dalle bombe, dove si custodiva l'Eucarestia, Chiara e le sue compagne chiedono a Gesù che insegni loro a realizzare l'unità. E' l'ultima domenica d'ottobre 1945.

20 - Cantina Via Travai 74

Per ripararsi dalle bombe si trovano anche qui, in una cantina buia. A lume di candela leggono nel vangelo: "Padre... tutti siano uno". Avvertono di essere nate per relaizzare proprio 'quella pagina'.

Leggi tutto...

Centro Mariapoli

Città Nuova

Centro Culturale Trentuno

Newsletter

Informativa privacy
Joomla : www.trentoardente.it

Il Dado dell'Amore

Biblioteca

Michele Zanzucchi ed 
Focolari
la fraternità
in movimento

Città Nuova, 2009

 

Chiara Lubich, Igino Giordani
Erano i tempi di guerra. Agli albori dell'ideale dell'unità
Città Nuova Editrice 2007

 

 Tanino Minuta

Abbiamo creduto all'amore

 Città Nuova 
 Editrice, 2013

 

Giancarlo Maria Bregantini
Il nostro sud in un paese (reciprocamente) solidale
Città Nuova, 2010

 

 

Città Nuova

Rivista quindicinale di opinione

 

Mauro Camozzi, Gerta Vanderbroek
Il dado dell'amore
Città Nuova Editrice 2003

 

a cura di Doriana Zamboni
I fioretti di CHIARA e dei Focolari.
San Paolo, 2002

 

 Ilaria Pedrini

 Marilen 
 semplicemente 
 vivere

 Città Nuova 
 Editrice, 2000

 

Franco De Battaglia
A Trento con Chiara Lubich. Le parole dei luoghi.
Il Margine, 2011